Tag

, ,

I seguenti attributi invece hanno invece valore per tutti gli elementi della tabella (<table><tr><td>), li presenteremo quindi in un medesimo contesto.

Dimensioni

Abbiamo già esaminato gli attributi width e height che determinano la larghezza e l’altezza (in pixel o in percentuale) di tabelle, righe o celle.

Lo sfondo

Possiamo assegnare un colore di sfondo tramite l’attributo bgcolor, oppure un’immagine tramite background.

Vediamo un esempio:

  bgcolor codice:<table width=”75%” border=”1″ align=”center” bgcolor=”#00FF00″>

<tr>
<td width=”50%” bgcolor=”#FF0000″>
<font color=”#FFFFFF”>prova</font>
</td>
<td width=”50%”>&nbsp;
</td>
</tr>

</table>

visualizzazione:

background codice:<table width=”75%” border=”1″ align=”center” bgcolor=”#00FF00″>

<tr>
<td width=”50%” background=”sfondo.gif”>
<font color=”#FFFFFF”>prova</font>
</td>
<td width=”50%”>&nbsp;
</td>
</tr>

</table>

visualizzazione:

Come già nel <body> l’immagine di sfondo viene ripetuta, ed è possibile specificare entrambi gli attributi (bgcolor e background) all’interno dello stesso tag:

<td width=”50%” bgcolor=”#0000FF” background=”tabelle/sfondo.gif”>

L’allineamento

L’attributo align, se riferito al tag <table>, sposta la tabella rispettivamente a sinistra (align=”left” – è così di default), a destra (align=”right”), o al centro (align=”center”) del documento. Es:

<table align=”right”>

Se riferito a <tr> o a <td> è invece il contenuto delle celle ad essere allineato a sinistra, al centro oppure a destra. Es:

<td align=”right”>
contenuto
</td>

Allo stesso modo valign è utile per l’allineamento verticale delle celle. I valori possibili sono top (alto), middle (in mezzo – è il valore di default), bottom(in basso), baseline (alla linea di base). Es:

<td height=”100” valign=”middle”>
contenuto
</td>

Colori dei bordi

Per i bordi esistono gli attributi bordercolor, bordercolorlight,bordercolordark. Ad esempio:

<table border=”2″ bordercolor=”blue” bordercolorlight=”#00CCFF” bordercolordark=”#000099″>

Questi attributi – che consentono di creare degli effetti bellissimi – sono visualizzati correttamente soltanto da Internet Explorer, mentre con gli altri browser (Mozilla, Opera) verranno visualizzati in modo parziale se non scorretto.

In realtà il modo corretto per attribuire un colore al bordo è quello di usare i CSS.

Ci sono tuttavia delle soluzioni – utilizzate dagli sviluppatori sin dall’HTML 3 – che permettono di mostrare un filetto colorato attorno alle tabelle. La tecnica di solito è quella di lasciar trasparire il colore di sfondo attraverso lo spazio fra le celle. Vediamo un esempio:

<table width=”450″ bgcolor=”#00CCFF” cellpadding=”10″ cellspacing=”1″>

<tr bgcolor=”FFFFFF”>
<td width=”50%”><b>contenuto</b></td>
<td width=”50%”>&nbsp;</td>
</tr>

</table>

che dà:

Grazie all’attributo si può far sì che il contenuto di una cella non vada a capo, a meno che non lo forziamo espressamente con un <br> (è un “break”, cioè un’ “interruzione”):

<table width=”100″ border=”1″>
<tr>
<td >
Se non lo vogliamo non va a capo.<br>
Qui va a capo.
</td>
</tr>
</table>

cioè:

Da notare che quando una cella non viene riempita con un qualsiasi elemento non tutti i browser visualizzeranno i bordi allo stesso modo:

<table width=”200″ border=”1″>
<tr>
<td width=”50%”>
</td>
<td width=”50%”>contenuto
</td>
</tr>
</table>

cioè: